Niente chemio a paziente non vaccinata. Succede all’ospedale Cervello di Palermo

22 Ago 2021|Sanità|

Niente chemio a paziente non vaccinata. Succede all’ospedale Cervello di Palermo

E’ molto grave che si condizioni una terapia indispensabile come la chemio alla vaccinazione contro il Covid-19 e che addirittura i pazienti non vaccinati vengano rimandati indietro.
Nei giorni scorsi mi è stato segnalato il caso di una donna affetta da linfoma marginale splenico di quarto grado che dovendo iniziare urgentemente la chemioterapia si è recata all’ospedale Cervello di Palermo ed è stata rispedita indietro dai sanitari perché non vaccinata. Non solo nel referto si intima alla paziente di eseguire la vaccinazione e viene rimandata ad una visita a settembre.
La pandemia ha già causato ritardi negli interventi per i pazienti oncologici, adesso si chiede a queste anche la vaccinazione per accedere a delle terapie indispensabili a cui hanno diritto. Si tratta di una mostruosità ben più grave della richiesta del Green pass per gli uffici pubblici, mi auguro che chi di dovere intervenga per evitare altri vessazioni a danno di donne e uomini che già soffrono.

Condividi su

Potrebbe anche interessarti